Stinco con polenta

Stinco con polenta

Massaggiare gli stinchi di maiale con l'olio extravergine di oliva e spargere su tutta la superficie ben oliata salvia e rosmarino precedentemente tritati, il sale e il pepe. Far riposare gli stinchi in frigo per 2 ore in un recipiente dotato di coperchio. Mettere in una teglia da forno dell'olio e uno spicchio d'aglio, rosolare sul fuoco per qualche minuto gli stinchi da entrambi i lati in modo che i sughi rimangano all'interno della carne. Successivamente riporre la teglia nel forno, preriscaldato a 180°, e lasciare cuocere per un'ora e mezza. Mentre gli stinchi sono in cottura, preparare la polenta. La polenta dovrebbe essere cotta, come da tradizione, nell'apposito paiolo di rame. In mancanza, utilizzare una comune pentola di acciaio con i bordi alti. Portare ad ebollizione 1 dl di acqua, salare e versare la farina di mais. Iniziare a mescolare in maniera decisa con la frusta, poi tenerla girata con un cucchiaio di legno per circa 40 minuti. Quando la polenta inizierà a staccarsi dai bordi sarà pronta. A cottura ultimata servire lo stinco bagnato con il liquido di cottura e attorniato dalla polenta.

riepilogo


130 min.
150 min.
4

ingredienti

4 stinchi di maiale; olio extravergine di oliva; aglio 1 spicchio; salvia q.b.; rosmarino q.b.; sale q.b.; pepe q.b.; farina di mais 200 gr; acqua 1 lt

prodotto consigliatoPolenta bramata

© 2015 E' vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini senza il consenso scritto della Molino Riva s.r.l.